Museo di Roma in Trastevere

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Incontri per docenti e... > Incontro sul tema: La Grande Guerra. I diari raccontano

I diari della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale. Fotografia di Luigi Burroni

03/03/2016

Incontro sul tema: La Grande Guerra. I diari raccontano

Tipologia: Incontro

Incontro a cura di Nicola Maranesi. "La Grande Guerra, i diari raccontano" è un progetto pubblicato sul Web e nato dalla collaborazione tra l’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e il gruppo editoriale L’Espresso, in occasione del Centenario dallo scoppio della Prima guerra mondiale.

Connettendosi al sito    espressonline.it/grandeguerra/ , attraverso le parole chiave, i luoghi geografici e la cronologia degli eventi, chiunque può creare il proprio percorso di scoperta e conoscenza della Prima guerra mondiale raccontata dai testimoni diretti, da persone comuni che in qualità di soldati o civili hanno vissuto sulla propria pelle uno degli eventi più rilevanti del Novecento. Al momento della pubblicazione online avvenuto il 12 giugno 2014, erano presenti circa 150 autori per un totale di oltre 1.000 brani selezionati (al gennaio 2015, gli autori sono divenuti 170).

Nicola Maranesi, giornalista, è membro della direzione artistica del Premio Pieve Saverio Tutino. Dal 2013 coordina il Progetto Grande Guerra della    Fondazione Archivio Diaristico Nazionale ed è responsabile per l’Archivio del progetto    La Grande Guerra - i diari raccontano, realizzato in collaborazione col Gruppo L’Espresso.

Il progetto editoriale ha realizzato un campione veramente emblematico dell’intero Paese entrato in guerra: i diari, le memorie e gli epistolari appartengono infatti a italiani e italiane provenienti da tutte le regioni della Penisola, sono rappresentativi di tutti i ceti sociali e dei gradi gerarchici presenti nell’esercito. I soldati che rappresentano la colonna portante del progetto, hanno combattuto su tutti i fronti nei quali l’Italia è stata protagonista, dal Carso, all’Isonzo al fronte alpino, fino alla Macedonia e all’Albania, senza contare i cittadini nati nei territori irredenti schierati sotto la bandiera asburgica sul fronte Orientale, e quelli che hanno riempito i ranghi della Legione Redenta schierata in Siberia.

Informazioni

Luogo
Museo di Roma in Trastevere
Orario

Giovedì 3 marzo 2016 alle ore 16.00

Durata: circa 90 minuti

L'appuntamento è prenotabile a partire da fine novembre 2015

Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni

Biglietto d'ingresso

Partecipazione all'incontro: gratuito
Prenotazione obbligatoria

Informazioni

Prenotazione obbligatoria
Tel. +39 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 21.00)

Numero massimo di partecipanti: 70

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

Sapienza Università di Roma
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di studi storico-artistici (triennale); storia dell’arte (magistale); storia, antropologia, religioni (triennale); scienze storiche (età moderna-età contemporanea/magistrale) de “La Sapienza” al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

Università degli Studi Roma Tre
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

Accademia di Belle Arti di Roma
La partecipazione a otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti di tutti i corsi  al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria
Sito web
www.sovraintendenzaroma.it
Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura
Servizio Coordinamento tecnico-scientifico per l’attuazione delle attività di Catalogo Unico della Sovrintendenza e attività didattiche

torna al menu di accesso facilitato.